fbpx

Pianificare i pasti: e se poi cambio idea?

Anche tu sai tra coloro che pensano che creare un menù sia un vincolo che toglie la libertà di scegliere cosa mangiare?
Però poi magari finisci col mangiare sempre le stesse cose perchè ti ritrovi  all’ultimo momento senza idee, senza ingredienti e senza tempo a disposizione per cucinare quello che avresti voluto.

“Pensando di avere poca libertà con un menù, ci si ritrova paradossalmente ad essere legati ai soliti cibi”

E’ ovvio che se hai tanto tempo a disposizione e la dispensa sempre piena, puoi decidere all’ultimo momento cosa cucinare, se invece anche tu hai tanti  impegni e hai sempre il tempo contato, avere un menù settimanale potrebbe essere la soluzione ideale per te.

Utilizzare un menù ci aiuterà ad essere più organizzate durante la giornata, se invece lo percepiamo come vincolo opprimente, probabilmente non lo stiamo affrontando nel modo corretto.

Il menù settimanale è il nostro “piano A” e, se per qualche motivo accade l’imprevisto o ci va di cucinare qualcos’altro, ecco che possiamo tranquillamente passare al “piano B” mangiando qualcosa fuori menù.
Ma se preferiamo, possiamo pensare esattamente l’opposto, ovvero che il menù sia il nostro piano B da utilizzare quando ci accorgiamo di non avere idee all’ultimo momento!

In qualunque caso, che sia il nostro “piano A” o il nostro “piano B”, il menù ci sarà davvero utile.

Vogliamo parlare anche dell’importanza di variare i pasti? 

Oltre che per una questione di sana alimentazione, variare i pasti ci permette di non trovare noioso il momento del cucinare e del mangiare.
In passato (quando non usavo un menù) mi ritrovavo spesso a comprare qualcosa per cena di veloce da cucinare e finivo col prendere petto di pollo quasi tutti i giorni, che per quando sia buono, se mangiato tutti i giorni fa passare tutta la fantasia ai fornelli e il piacere di mettersi a tavola.
Ora nel mio menù alterno i vari tipi di carne a legumi, pesce e uova variando anche i primi per non fare sempre e solo pasta, ma inserisco anche riso, quinoa, couscous…etc..

E tu cosa fai per non rendere noiosi i pasti e il momento della loro preparazione?

Fammelo sapere lasciando il tuo commento qui sotto!

Un pensiero su “Pianificare i pasti: e se poi cambio idea?

  1. Paola dice:

    Io più che una pianificazione faccio un elenco di possibili pasti in base a ciò che ho a disposizione… poi in base al tempo che ho per cucinare di volta in volta decido cosa preparare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.